Idrosabbiatura e idropulizia

Idrosabbiatura: la forza pulitrice dell’acqua

L’idrosabbiatura, utilizzata prevalentemente in edilizia e nelle Belle Arti, per esempio per la pulizia di facciate esterne, consente di ottenere un ottimo risultato nei confronti di sporco, tracce e residui di vernice, muschio o altri elementi organici, quali escrementi di animali.

Microsabbiatura facciate esterne

Abbattimento delle polveri

La sabbiatura umida – o idrosabbiatura – viene eseguita dagli esperti di Sabbiatura e Verniciatura di Andrea Martini con l’ausilio di una macchina idropulitrice sfruttando una corrente abrasiva mista ad acqua.

 

Grazie all’alta pressione è possibile pulire efficacemente la superfice muraria, senza peraltro incorrere nella formazione di polveri leggere, come accade durante il trattamento di sabbiatura a secco, tecnica maggiormente indicata per superfici metalliche.

L’effetto finale di una superficie trattata con idrosabbiatura è molto diverso rispetto ad un materiale trattato con sabbiatura a secco. Nel primo caso, il trattamento tende ad evidenziare il profilo primario del materiale, grazie all’eliminazione di tutti i residui superficiali nonché degli elementi solubili della corrosione.

Idrosabbiatura di pareti interne e soffitti

Idrosabbiatura e Belle Arti

L’idrosabbiatura – o idropulizia – può essere utilizzata su varie tipologie di materiale (si tratta di una valutazione preliminare che va sempre eseguita prima di effettuare il trattamento, perché dal materiale dipenderà la definizione della corrente abrasiva da utilizzare).

 

In generale, comunque, il trattamento può trovare impiego su marmo, granito, cemento, mattoni, calcestruzzi e, nelle Belle Arti, anche su antiche facciate murarie e marmi pregiati.

Siamo a tua disposizione per qualsiasi informazione.